Ti va uno spuntino?

Educazione alimentare e gestione dello stress

Torna ad educazione alimentare

La frutta assunta a digiuno, non richiede grandi quantità di energia per essere assimilata dal nostro apparato digerente, passa rapidamente nello stomaco e continua diretta all’intestino dove libera gli zuccheri (fruttosio) e vengono assorbiti, in modo ottimale, i nutrienti (vitamine, antiossidanti).

Per queste ragioni la frutta fresca si offre come la soluzione più favorevole per gli spuntini a metà mattina e metà pomeriggio; in questo modo si riesce a mantenere più stabile la glicemia.

Il sottobuccia contiene sostanze antibiotiche naturali (enzimi, vitamine e sali che non sono distribuiti in eguale misura nella polpa), mentre nella buccia sono presenti i polifenoli (vitamina P) sostanze fitochimiche in grado di bloccare l’interruttore genetico principale dell’infiammazione cellulare e di rallentare il processo di invecchiamento.
Per queste ragioni i frutti che lo consentono vanno mangiati con la buccia dopo essere stati accuratamente lavati.

Spuntino

Bello Buono e Salutare

Paolo Di Muro – Incontri di counseling nutrizionale e gestione degli stati di tensione Cardiocentro Ticino