Melograno

Cibi preziosi

Melograno

Melograno

La traduzione letterale “mela con semi” ed esprime perfettamente  le caratteristiche del melograno; con la sua forma che ricorda quella di una grossa mela con all’ interno numerosi chicchi questo  frutto originario dell’Asia ha raggiunto, ormai da tempo, anche i nostri reparti di frutta e verdura.

Il melograno è tra i frutti più studiati per l’elevato contenuto di sostanze potenzialmente benefiche per la salute; ricco di sostanze antiossidanti come i flavonoidi, vitamina C e sali minerali come il potassio permette di aggiungere, ad una già  buona alimentazione, un tocco di  colore e di salute in più sulla nostra tavola.

Partendo dalla colazione i chicchi di melograno possono essere aggiunti:

  • ad un muesli di avena o di quinoa,
  • nel pranzo di mezzogiorno possono arricchire una semplice insalata invernale,
  • per cena è possibile creare un ottimo cous cous di gamberi, verdure e melograno.

Attenzione! Per chi deve evitare semi e semini in presenza ad esempio di diverticolosi o altre patologie dell’intestino un’ottima alternativa può essere una spremuta di melograno  dalla quale ricavare un succo fresco e ricchissimo di antiossidanti!

­

Giada Ponti, Dietista Diplomata lavora presso il Servizio di Ricerca Cardiovascolare del Cardiocentro di Lugano.

Paolo Di Muro  (educatore alimentare del Cardiocentro Ticino di Lugano) ci ricorda che: il melograno è ricco di potassio, vitamina C e K, ottimo antiossidante e anticoagulante capace di sviluppare una azione protettiva nei confronti delle malattie cardiovascolari; può anche essere utile per modulare il colesterolo. Va sempre ricordato che non esiste nessuna molecola che possa esercitare un effetto protettivo se alla base non c’è una struttura nutrizionale equilibrata e protettiva.